Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 4 agosto 2017

Assange, Hersh sul “Russiagate” di Trump

Quanto han sfranto i maroni da quando hanno eletto Trump con la pagliacciata del Russigate? Noi (pochi) lo sappiamo da sempre che erano quasi ceramente stronzate messe su ad arte per delegittimare un presidente che non piace manco ai deputai e sanatori repubblicani, figurarsi il deep state che aveva puntato sulla guerrafondaja Clinton (ora pero' anche Trump ci sta dando dentro con la Russia .... probabilmente, se non vuoi fare una brutta fine, un Potus e’ sempre e solo un burattino manovrato dalla macchina immensa ed onnipotente dello stato-corporations americano)




Julian Assange dice che da tutte le loro investigazioni e’ sempre e solo emerso che chi aveva legami corrotti con la Russia era la Clinton (se non ricordo male addirittura delle vendite di uranio! :o) 

Zero Hedge - Seymour Hersh: "RussiaGate Is A CIA-Planted Lie, Revenge Against Trump”

Seymour Hersh e’ solo fra i piu’ autorevoli giornalisti investigativi al mondo e dice qui che il RussiaGate e’ una balla montata dalla CIA, una vendetta contro Trump.

Zero Hedge - Even The Washington Post Admits "The Quest To Prove Russian Collusion Is Crumbling”

Persino il WP (praticamente ormai l’organo ufficiale della CIA) dice che cerca cerca non si e trovato un cazzo di prove (ma intanto hanno inquinato le menti di tutti in mezzo mondo per un anno almeno ;D).

Chissenfrega, se non lo dice la Botteri (17.000 euro al mese, di soldi nostri) non ci credo!


PS: Per non parlare delle DECINE di morti sospette intorno ai Clinton. Silenzio TOTALE su questo (e tanto altro). #MerDia

6 commenti:

  1. Comunque sto Trump regge più del previsto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so piu' cosa pensare. La speranza che si muovesse come diceva che avrebbe fatto sembrano sempre piu’ remote. Non tanto sul fronte globalizzazione quanto sul fronte GUERRA: E’ diventato una marionetta del deep state? Si accinge a fare davvero guerra alla Russia? Noi qua a ridere e scherzare su questo e quello e non abbiamo avuto lo spettro di una guerra atomica fra capo e collo cosi’ presente e possibile come oggi da DECENNI. Guerra atomica con la Russia, col nord Corea, fra India e Cina e fra India e Pakistan .... vabbe’, andiamo a prenderci un gelatino in fondo alla strada :o

      Elimina
    2. È stato bello sognare che avesse mantenuto le promesse, ma alla fine non ci avrei scommesso 5cent.
      Alla fine non diventi presidente USA se non scendi a patti con il deep-state. Stiamo sempre parlando della nazione delle lobby per antonomasia.
      Sta reggendo più del previsto? Beh, certo. Questo perché non ha mantenuto in toto la linea anti establishment che aveva promesso in campagna. I contratti con i costruttori di armi vanno a gonfie vele, la zizzania in giro per il mondo pure, e il cambio di rotta sulla Russia va bene ai neocon. Se avesse tenuto la linea dura avremo già assistito a qualche altro 9/11 per far cambiare l'opinione pubblica cosi da avere il consenso per qualche interventismo bellico (esportazione di democrazia a suon di JDAM e droni Predator).
      La storia del russia-gate è stata da sempre una pagliacciata della rosicona Killary.
      Se no come si spiegherebbe il consenso di Trump di rinnovare le sanzioni alla Russia (tra l'altro da anni più che ingiustificate)? Un regalo a Vladimir per averli fatto vincere le presidenziali? Ridicoli...

      Nsx

      Elimina
    3. "Stiamo sempre parlando della nazione delle lobby per antonomasia” > E l’AIPAC (lobby ebraica) e’, credo, la piu’ potente di tutte)

      “Guerre" commerciali ne sta facendo, come promesso, dazi qua e la stanno risorgendo in giro per il mondo ... il che a mio modo di vedere e’ buono in chiave anti-globalizzazione selvaggia ma rischia di essere solo il primo tempo di un brutto film di guerra :(


      "La storia del russia-gate è stata da sempre una pagliacciata della rosicona Killary.”

      Non proprio, anche Killary e’ alla fine solo una marionetta delle famose lobbies-deep state. Occhio a confondere i servi (anche se d’alto livello) coi padroni ;D

      La storia delle sanzioni alla Russia pare piu’ un attacco all’Europa che alla Russia (anche alla Russia) .... non so, spero che Trumpo non sia diventato una marionetta totale anche lui, inchinato al volere guerrafondaio del deep state / complesso industriale-militare US. Ripeto: Non ho particolare “ammirazione” o “amore” per Trump, ma viste le alternative .... SPEREM! Che non finisca MALISSIMO.

      Elimina
    4. No chiaro, rispetto alla pazza criminale guerrafondaia, Trump era e rimane un agnellino. La grossa differenza era che con Trump almeno si aveva l'ignoto, con Killary c'era la certezza della continuazione della politica neocon e pro establishment.
      Sarebbe stato bello (e un toccasana per il pianeta) se Trump avesse veramente adottato una politica isolazionista, dopo decenni di interventismo disastroso e belligerante. Purtroppo non sembra che stia tenendo fede a quanto detto in campagna. Ma come ho detto, era prevedibile. L'industria militare, le corporation e le mega-banche sono i primi interlocutori con cui un neo presidente si deve confrontare, così da farsi dettare le linee guida.

      Riguardo all' AIPAC confermo che si tratta della più potente lobby degli States e anche la più influente. Non oso nemmeno immaginare le idee malsane e criminali che possano uscire dal loro meeting annuale, roba da pelle d'oca...

      Nsx

      Elimina
    5. "con Trump almeno si aveva l'ignoto, con Killary c'era la certezza della continuazione della politica neocon e pro establishment”

      esatto, con la Clinton era un programma gia’ scritto ... comunque l’economia USA e’ cosi’ ormai legata alla produzione (ed uso!) di armi che penso che nessun prez USA potra’ mai fare una politica pacifista. (comicamente fu con F Delano Roosevelt - PD e Keynes - che gli USA divennero quello che sono ora, con l’intervento nella XX GM che in America nessuno voleva sino alla (provvidenziale? ;D) Pearl Harbour. Gia’ Ike, Eisenhower, dopo la guerra, avvertiva del potere assurdo e sotterraneo che si era sviluppato in USA fra complesso militare-industriale, servizi segreti, ecc...

      Temo che a sto giro - Trump - sara’ il turno dell’Iran (sai, israele, AIPAC, deep state han deciso a quanto pare)

      Elimina